Ospedale Lamezia: Salvatore De Biase, non vanificare il grande operato del Generale Battistini

Ospedale “Giovanni Paolo II” Lamezia Terme

Lamezia Terme, 20 marzo 2024 – Il coordinatore cittadino di Forza Italia, già Presidente del Consiglio Comunale di Lamezia Terme, riepiloga il grande lavoro svolto e gli interventi effettuati per conto dell’Asp dal commissario Gen. Antonio Battistini.

“Dopo il tanto discusso Decreto n. 69 del 14 marzo 2024, il Presidente Occhiuto, ha dichiarato: ‘Avevo aderito alle richieste del Ministero, ma mi sono reso conto anche io, negli ultimi giorni, che le varie istanze emerse, forse meritavano di essere riconsiderate, per cui me ne occuperò personalmente’. Così dicendo, il Presidente Occhiuto ha posto fine al DCA sotto osservazione”. E’ quanto afferma Salvatore De Biase, coordinatore di Forza Italia a Lamezia Terme a seguito di un confronto avuto con il generale Antonio Battistini, commissario straordinario dell’Asp di Catanzaro e Vibo Valentia, ed il vicesindaco di Lamezia Terme Antonello Bevilacqua.

“Altrettanto bene – continua – ha fatto il Presidente Occhiuto a prendere una posizione netta sul taglio dei fondi alla Sanità (risorse del Pnrr destinate al settore), pari a circa 1,5 miliardi di euro. Dunque, per adesso possiamo considerare archiviate entrambe le vicende. L’attenzione va ora rivolta all’imminente futuro della sanità lametina. A tal riguardo, occorre sottolineare, che sotto la gestione del generale Antonio Battistini, si registra un costante ascolto delle esigenze assistenziali”.

“I Primari – aggiunge il coordinatore di Forza Italia Lamezia – sono stati messi nelle condizioni di lavorare in modo ottimale attraverso appositi interventi: assunzione di personale infermieristico ed OSS, concorsi per dirigenti medici, attivazione dei concorsi per Pronto Soccorso, Oncologia, Neurologia, Urologia, predisposizione di un piano di acquisti strumentali”.

“Ogni specialità – prosegue – avrà strumenti tecnologici all’avanguardia per lavorare con standard elevati; un Piano di formazione scientifica prevede, inoltre, un aggiornamento degli infermieri e dei medici attraverso un confronto con altre realtà”.

“Ma il lavoro di Battistini – puntualizza De Biase – non si è fermato a questi aspetti. Sono state, infatti, rimosse alcune criticità, avviate nuove procedure per gli acquisti, affidati all’esterno alcuni servizi tecnici essenziali al funzionamento della struttura, intrapresi percorsi assistenziali con i pazienti critici, ridotte le liste di attesa con l’abbattimento di ritardi di esami strumentali ed ematochimici e visite specialistiche. Nei soli mesi di dicembre e gennaio sono state effettuate nelle giornate di domenica 1500 visite. Per alcuni esami l’ASP riesce ad offrire tempi di attesa di pochi giorni”.

“Inoltre – prosegue il coordinatore di Forza Italia Lamezia – è stato portato a compimento il progetto della nuova TAC ubicata al Pronto Soccorso. In soli sei mesi si è completata la gara, l’istallazione e l’attivazione. Un risultato importante perché è dedicata ai pazienti del Pronto Soccorso che non dovranno più attendere. La Risonanza Magnetica cardiaca, nonostante la presenza di medici esperti del settore, non si poteva eseguire nell’ospedale di Lamezia perché mancava una parte tecnologica che è stata acquistata. L’Azienda ha raggiunto gli obiettivi assegnati dal commissario in termini di governance e di gestione della spesa.  Un obiettivo che ha posto l’Asp in una situazione di normalità amministrativa e contabile. Un risultato importantissimo. A questi dati si aggiunge il fatto che l’ospedale ha registrato un incremento dei ricoveri con un indice di attrazione per alcuni reparti come la medicina e la chirurgia del 20%. Sono stati  formalizzati i nuovi percorsi per lo sporco “salma, rifiuti speciali, rifiuti solidi urbani, biancheria sporca”; per li pulito “biancheria pulita, farmaci, materiale di consumo, cibo”; il percorso personale ed utenti; il percorso ammalati, pazienti ricoverati e diversamente abili. Pertanto, condizioni di ordine, igiene e sicurezza per l’intera struttura. A tutto ciò si aggiunge la consegna di due nuove ambulanze alla Centrale SUEM 118. La neuropsichiatria infantile è stata ripristinata e messa in atto. Sono in campo alcune azioni mirate relative alla attivazione di strutture cliniche di importanza fondamentale come la struttura per il piede diabetico, la sala di emodinamica che verrà la luce entro l’estate e che fornirà un servizio di eccellenza per recuperare la lista di attesa cardiologica regionale”.

“Certo – conclude il coordinatore di FI Lamezia Salvatore De Biase .- rimane ancora tanto da fare, come l’apertura di un tavolo politico e sindacale, che focalizzi la sua attenzione su una sanità positiva e sempre più al servizio dei cittadini. Come coordinatore di FI, so che il mio compito politico è quello di attenzionare un settore delicato, ponendomi al servizio di una proposta e, se serve, di una critica che favorisca un confronto democratico e propositivo”.

 

,