Lamezia:inagibilità strutture match regolari, ma a porte chiuse

Lamezia – All’interno del palazzetto dello sport lametino, le squadre di pallavolo, calcio a 5 e basket potranno disputare i match regolarmente, ma a porte chiuse. Non è chiaro, invece, quale sarà il futuro degli altri impianti sportivi e degli stadi (il D’Ippolito e il Renda), per i quali manca ancora una comunicazione e un’ordinanza ufficiale.
Durante la conferenza stampa di questa mattina al Palasparti le varie associazioni sportive lametine si sono confrontate per discutere sull’inagibilità delle strutture sportive.
Sono state illustrate le problematiche esistenti sugli impianti e le iniziative che si intendono avviare per evitare il blocco indiscriminato e totale delle attività sportive, che difatti è stato disposto dallo scorso 27 dicembre. I Commissari prefettizi hanno comunque prorogato la gestione delle strutture sportive cittadine fino al 30 giugno 2018.
L’incontro è stato dunque voluto per contestare l’ordine dei Commissari prefettizi di chiudere degli impianti sportivi della città, che per mancanza di certificazione di prevenzione antincendio rischiano di rimanere chiusi al pubblico, sottolineando come la stessa fermezza che si sta adoperando nei confronti dello Sport, debba utilizzarsi anche in ambiti più estesi, denunciando formalmente la stessa carenza di sicurezza, e che venga disposta la chiusura delle scuole, degli uffici e di tutte le strutture pubbliche non a norma presenti nella città.
Inoltre, al centro del dibattito odierno, oltre le mancanti certificazioni di prevenzione antincendio, vi è la gestione delle strutture, con scadenza a fine mese, il mancato sostegno alle associazioni sportive da parte del Comune di Lamezia Terme da almeno 4 anni, e l’impossibilità di svolgere lavori di ristrutturazione poiché si tratta di un edificio pubblico.
“Cosa anomala, che è sembrate a tutti strana,non sono state convocate per esempio le associazioni delle strutture scolastiche date in gestione, nè i dirigenti: sono state convocate invece le associazioni sportive”, ha affermato Massimo Serrao,basketball Lamezia.
Nell’attesa dell’incontro previsto per il prossimo 3 gennaio con il Prefetto Latella le associazioni ripongono massima fiducia nell’operato della terna commissariale.

Paola Gallo

,