Tentato omicidio al terminal bus di Vibo, condanna in Cassazione

Vibo Valentia – La Corte di Cassazione ha confermato la condanna a 6 anni di reclusione nei confronti di Salvatore Barbieri, 21 anni, di Pannaconi di Cessaniti, ritenuto responsabile del tentato omicidio a colpi di pistola nei confronti dell’allora 19enne di Zungri, Giuseppe Raffa, operato il 13 dicembre 2015 all’ospedale Catanzaro dove gli e’ stato estratto un proiettile dalla nuca ed a pochi millimetri dal midollo osseo. La sparatoria era avvenuta a Vibo Valentia nel piazzale del Terminal bus, a pochi metri dal Palazzetto dello sport. Un fatto di sangue avvenuto per futili motivi al termine di una lite fra i giovani. Per la Cassazione, nel delitto e’ sussistente il dolo e da qui la mancata concessione delle attenuanti geniche nei confronti dell’imputato. Il caso era stato risolto dai carabinieri della Compagnia di Vibo Valentia con il coordinamento del pm della Procura di Vibo, Benedetta Callea.

,