Comuni: crisi a Vibo Valentia, sfiduciato il sindaco Elio Costa

Vibo Valentia – Cade l’amministrazione comunale di Vibo Valentia guidata dal sindaco Elio Costa. La maggioranza dei consiglieri comunali ha infatti presentato poco dopo le ore 13 le dimissioni firmando dinanzi al segretario comunale. Sciolto quindi il Consiglio, spettera’ ora al prefetto di Vibo Valentia, Giuseppe Gualtieri, nominare in tempi brevi un commissario prefettizio per traghettare l’ente sino al turno elettorale di primavera. Elio Costa era stato eletto nel maggio del 2015 con una colazione civica ma vicina al centrodestra (Forza Italia in primis). A dicembre il coordinatore provinciale di Forza Italia (nonche’ senatore), Giuseppe Mangialavori, che per oltre tre anni ha sostenuto l’amministrazione Costa, ha ritenuto di ritirare tre dei suoi assessori per favorire il rilancio dell’azione politico-amministrativa della Giunta alle prese con mille problemi ed uno scontento generale. Al primo cittadino era stato dato tempo sino a fine dicembre per proporre una nuova Giunta con nuovi assessori. Le difficolta’ del sindaco a varare un nuovo esecutivo comunale, la mancanza di una maggioranza in Consiglio (che non si riusciva piu’ neanche a convocare) hanno portato stamane alle dimissioni della maggioranza dei consiglieri che hanno cosi’ posto fine anticipatamente alla consiliatura.